Questo sito è dedicato allo sviluppo e alla pratica della scrittura creativa in tutte le sue forme e comprende l’analisi critica di vari mezzi espressivi, dalla narrativa alla musica, dal cinema al teatro, passando per altre forme che fin troppo spesso sono considerate minori: la televisione e il fumetto.

scrittura   /   Tutti contro il diario di FB! Una sintesi di scrittura

(venerdì, 16 marzo 2012)

Tutte le volte che in Facebook cambia qualcosa avviene una piccola rivolta. No, rivolta è un termine eccessivo: piuttosto avvengono tante piccole tempeste in tanti piccoli bicchieri d’acqua. Tutti lo sanno, basta leggere un po’ di status a casaccio: Facebook non mi ha chiesto se volevo il diario, Facebook viola la mia privacy, Facebook stavolta ha esagerato. Tutti li abbiamo letti, tutti li abbiamo scritti (anch’io).

Una dei compiti più ardui della scrittura è senza dubbio il saper sintetizzare un fenomeno della realtà in maniera chiara, incisiva e inequivocabile.

Riguardo al diario di Facebook (Timeline), Jake and amir  riesce a trovare una sintesi perfetta del tipico atteggiamento dell’utente di fronte alle novità. Guardate il video e capirete perché

Jake and amir è la mia web serie preferita, senza ombra di dubbio. Si basa su un format consolidato (due colleghi di lavoro legati da un rapporto di amore e odio) e su due personaggi basato sul classico concetto di “Strana coppia”. In questa puntata Amir, l’elemento più folle e fuori della coppia, si lamenta dell’ultimo cambiamento di Facebook, il diario e riassume in maniera semplice ed efficace l’atteggiamento di ogni utente: “It’s different. Which means it’s bad. Which means I’m pissed” (”E’ diverso. Quindi fa schifo. Quindi sono incazzato”). Questa sintesi viene definita da Amir “The big three” cioè i tre elementi fondamentali. Jake a quel punto opera un’ulteriore riduzione: “Those all sound like one thing” e cioè “mi sembra che siano una cosa sola”, il fatto che Amir è incazzato. In fondo, quella di Facebook è la comunità più conservatrice in assoluto. Non credo sia una riflessione quanto un dato di fatto.

Veniamo a sapere dopo che Amir in realtà si è opposto strenuamente a ogni cambiamento su Facebook, ma l’ha poi accettato dopo un po’ di tempo. E da questo viene tutta l’idea di internet dei giorni nostri, dalla parte dell’utente: “Garbage becomes perfect over time as you get used to the garbage and you forget what made it so bad. You don’t get the internet…” vale a dire “la spazzatura diventa perfetta col passare del tempo, perché con l’abitudine dimentichi cosa la rendeva così pessima. Tu non capisci come funziona internet”.

Grazie a Jake e Amir adesso lo capiamo un po’ di più.

Condividi condividi su Del.icio.us condividi su Digg


 

RISPONDI


+ 5 = 14

ARTICOLI PRECEDENTI

notizie cinema teatro musica scrittura